Quali sono le cause della psoriasi?

Posted on

La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle la cui origine è ancora oggi sconosciuta alla “Medicina Ufficiale”.

Queste in sostanza sono le cose che scoprirai continuando la lettura: Non conoscendo la causa della psoriasi, la Medicina Ufficiale non può far altro che limitarsi a curare il sintomo. Concludo con questo video del Dottor Piero Mozzi, dove discute di varie problematiche della pelle, con diversi interventi anche sulla psoriasi e sulle sue cause. In ogni caso, non si sono correlazioni certe tra l’intensità dei sintomi della psoriasi e di quelli dell’artrite psoriasica. Altre terapie mirate hanno come obiettivo il miglioramento “a monte” sia della psoriasi che dell’evoluzione in artrite psoriasica. Il 40% dei casi pazienti con artrite psoriasica ha parenti affetti da artrite o da psoriasi: questa osservazione suggerisce che fattori genetici o ambientali favoriscano l’insorgenza della malattia. Ad oggi, in Italia, i medicinali biologici approvati sono etanercept, infliximab e adalimumab e ustekinumab, indicati sia per la psoriasi che per l’artrite psoriasica. Apremilast (Otezla): Blocca l’azione di un enzima, chiamato PDE-4 (FosfoDiEsterasi-4), che provoca l’attivazione delle citichine, responsabili dei processi infiammatori che causano la Psoriasi e l’Artrite psoriasica. Artrite psoriasica: quali sono le cause, i sintomi e la cura? È importante che il paziente che soffre di psoriasi si ricordi di informare, il prima possibile, il proprio medico della comparsa di una eventuale sintomatologia dolorosa a carico delle articolazioni.

Una ricerca americana ha scoperto che assumere il farmaco anticolesterolo è molto utile nella prevenzione delle malattie cardiache per chi soffre di spondilite anchilosante e artrite psoriasica

  • L’artrite psoriasica non ha risposto ad almeno due diversi tipi di DMARD;
  • Il paziente non può essere trattato con almeno due diversi tipi di DMARD;

L’artrite psoriasica (AP) è una malattia infiammatoria articolare cronica che si associa una malattia cutanea chiamata psoriasi.

La psoriasi precede lo sviluppo della artrite nel 70% dei casi, è concomitante nel 15%; negli altri casi l’artrite precede l’esordio della psoriasi. Non c’è corrispondenza stretta tra gravità della psoriasi ed artrite. In molti pazienti la severità della psoriasi è minore nei pazienti con artrite rispetto ai pazienti che non hanno artrite. Questo significa che ci sono farmaci che agiscono solo sull’impegno articolare come la salazopirina ed altri che agiscono sia sulla psoriasi che sulle articolazioni (metotressato, ciclosporina, leflunamide). Tali farmaci hanno efficacia anche nel trattamento della psoriasi. Esistono delle precise linee guida per l’utilizzo dei farmaci biologici nella artrite psoriasica. Possono essere utilizzati anche nel trattamento della psoriasi grave senza artrite. Il controllo della terapia  deve essere poi preciso, affidato a reumatologi di centri esperti nel trattamento con questi farmaci,  secondo scale di valutazione definite  per il  tipo di impegno. Il farmaco è un inibitore della PDE4 e rappresenta il primo trattamento orale per l’artrite psoriasica a ottenere la rimborsabilità negli ultimi 15 anni.

La reumatologia è una branca della medicina interna che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle malattie reumatiche dell’adulto quali artriti, artrite reumatoide, artrosi, osteoporosi.

  • sulfasalazina;
  • immunosoppressori, come il metotressato a dosi limitate;
  • immunomodulatori, come la ciclosporina A.

Sospendere i farmaci biologici in modo sicuro nei pazienti con artrite reumatoide e artrite psoriasica, senza rischio di ricadute, è possibile.

Una di esse è Baricitinib, un inibitore della produzione di enzimi JAK, proteine implicate nell’infiammazione di patologie come l’artrite reumatoide e psoriasi. Come il nome stesso lascia presagire, è spesso associata a psoriasi; in particolare, colpisce circa il 30% dei soggetti affetti da questa malattia infiammatoria della pelle. L’artrite psoriasica è tipicamente associata alla psoriasi e alla relativa predisposizione familiare. Ricordiamo che la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, né infettiva né contagiosa, caratterizzata da una cheratinizzazione anomala e spesso incompleta. Le sedi più comunemente coinvolte dalla psoriasi sono: gomiti, ginocchia, palmo della mano, pianta del piede, regione lombare, cuoio capelluto ed unghie. Nella maggioranza dei casi, questa malattia cutanea precede l’insorgenza dell’artrite psoriasica; meno frequente è invece la situazione opposta (esordio della condizione articolare in contemporanea alla psoriasi o prima di essa). Un buon controllo della psoriasi può essere utile nel trattamento dell’artrite psoriasica: alcuni protocolli terapeutici sono approvati per la gestione contemporanea di entrambe le condizioni. La diagnosi di artrite psoriasica “sine psoriasi” é l’ultima in quanto ho saputo che mia sorella ne era affetta a livello di unghie e gomiti quindi c’é familiarità. Complessa, invalidante, con lesioni che interferiscono sulla vita personale e sociale: la psoriasi è una malattia infiammatoria cronica e recidivante della pelle che impatta sulla qualità di vita.

TERAPIA DELLA ARTRITE REUMATOIDE E DELL’ARTRITE PSORIASICA

  • L’oleolito di camomilla romana
  • L’oleolito di elicriso

Però, nei topi il nostro prodotto funziona in maniera significativamente migliore degli standard terapeutici in commercio, come ad esempio gli anticorpi anti-TNF (farmaci biologici che agiscono alleviando le infiammazioni).

L’artrite psoriasica, una forma infiammatoria di artrite associata alla psoriasi, causa dolori articolari e gonfiori che possono sfociare in danni alle articolazioni e disabilità a lungo termine. A causa della presenza contemporanea di sintomi a carico di pelle e articolazioni, la qualità di vita per questi pazienti è inferiore a chi è affetto dalla sola psoriasi. L’artropatia psoriasica insorge quasi sempre dopo la comparsa della forma cutanea della psoriasi (anche dopo molti  anni). Alcuni studi dimostrano che circa una persona su 10 affetta da psoriasi sviluppa un’infiammazione delle articolazioni: la cosiddetta artrite psoriasica. L’artrite psoriasica è una quindi una patologia collegata alla psoriasi della pelle, oppure può essere ereditaria. L’artrite psoriasica rientra nel gruppo di artrite che provoca l’infiammazione della colonna vertebrale e si possono avere delle infiammazioni negli occhi, nelle cartilagini, nei tendini ecc. Come accade per altri tipi di artrite, l’artrite psoriasica provoca: L’artrite psoriasica viene trattata in modo indipendente dalla patologia che compisce la pelle, la psoriasi vera e propria. Di solito si sviluppa prima la psoriasi e poi in seguito l’artrite psoriasica, ma ci sono dei casi in cui avviene l’esatto contrario. Ancora non sono note le cause dell’artrite psoriasica, ma si presenta quando il sistema immunitario attacca normali cellule dell’organismo, causando infiammazione delle articolazioni ed eccessiva produzione di cellule della pelle.

Prova la Fototerapia per rimedi naturali di artrite reumatoide e sintomi, senza antinfiammatori. La trovi a Spazio SoloSalute, il centro terapia del dolore a Milano naturale

I sintomi dell’artrite psoriasica sono dolore, gonfiore, rigidità a carico delle articolazioni, in particolare quelle delle mani e della colonna vertebrali.

Ustekinumab, già approvato per la psoriasi, è dunque il primo di una nuova classe di farmaci biologici ora disponibile per i pazienti con artrite psoriasica attiva. È indispensabile che il paziente che soffre di psoriasi informi tempestivamente il medico della sintomatologia dolorosa a carico delle articolazioni. I farmaci biologici sono una terapia cronica che comporta l’immunosoppressione e, dunque, un maggiore rischio per il paziente di contrarre infezioni, soprattutto respiratorie anche gravi come la tubercolosi. In media circa il 15-30 per cento delle persone affette da psoriasi è destinato a sviluppare nel corso della vita l’artrite psoriasica, ma può capitare anche il contrario. Ci sono risposte all’enigma della psoriasi, risposte che mi hanno guidato verso un’efficace gestione della malattia tramite una via sicura e naturale. Com’è stato menzionato precedentemente, per capire la ragione delle manifestazioni esterne della psoriasi, si deve entrare nel corpo per trovarne le origini. Se è vero che le pareti intestinali contribuiscono allo sviluppo della psoriasi, la domanda logicamente conseguente è: perché queste pareti sono sottili e porose? La sospensione del trattamento con farmaci anti-TNF in concomitanza con una ridotta attività di malattia si accompagna ad in incremento delle recidive di artrite psoriasica. Fra la manifestazione clinica e quella articolare non ci sono correlazioni: l’artrite può comparire o peggiorare quando la psoriasi migliora ma può accadere il contrario.

Scopriamo insieme quali sono le cause, quali sono i sintomi e quali sono le possibili cure per chi soffre di artrite psoriasica.

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle, solitamente cronica, non infettiva.

I farmaci biotecnologici approvati per il trattamento dell’artrite psoriasica sono: infliximab (Remicade), l’adalimumab (Humira), etanercept (Enbrel), golimumab (Simponi), certolizumab (Cimzia). L’artrite psoriasica è una malattia infiammatoria cronica a carico delle articolazioni di soggetti affetti da psoriasi o con familiari interessati da questa malattia. I sintomi possono essere lievi o gravi e, come nella psoriasi, possono alternarsi a periodi di remissione, in cui l’artrite si risolve spontaneamente. Inoltre, Humanitas partecipa a studi clinici per nuovi e moderni farmaci per il trattamento della malattia e al Gruppo internazionale per lo studio e la cura della malattia psoriasica. Nel caso di artrite psoriasi, l’artrite viene preceduta dalla psoriasi che è una infiammazione della pelle.